Sono andata alla Milan Fashion Week vestita da Barb di Stranger Things

Sono una grandissima, gigantesca, enorme fan di Stranger Things, e questo non è di certo un mistero. Non è nemmeno un mistero che io sia ossessionata da 💖 Winona Ryder 💖, ma questo è un altro discorso.

Così ho detto ai ragazzi di Netflix che Barb andava vendicata, che per quanto non mi stia molto simpatica la sua morte è stata ingiusta e il suo personaggio è stato sviluppato troppo poco. RIPORTIAMO IN VITA BARB! BARB IS ALIVE! Ma soprattutto, Barb è CHIARAMENTE un’icona di stile, quindi esiste forse periodo dell’anno migliore della Fashion Week per diffondere il verbo? Certo, volevo anche i miei quindici minuti di celebrità ed ero convinta che mi avrebbero riconosciuta ma forse, un po’ come Barb, ho avuto troppa fiducia nel genere umano. Sono stata fuori (dentro no, ché gli addetti ai lavori ancora non lo hanno mica capito che sono CHIARAMENTE un’icona di stile, anche nella vita di tutti i giorni) a tre sfilate e sì, mi hanno fotografata. Ma nessuno mi ha detto “ma tu sei Barb!” no, neanche uno. Evidentemente indossare dei boyfriend jeans che ti arrivano sotto le tette e allargare notevolmente il buco dell’ozono per laccarti i capelli come se fossi una signora del 1056 è molto più fashion di quanto pensassi.

Sono arrivata e ho provato a confondermi con il resto delle persone. Come potete vedere ero CHIARAMENTE  a mio agio, sì. Proprio come Barb quando si ritrova a casa di Steve, uguale uguale.

 

barb-5

Inizialmente lo shock è stato parecchio: io non so posare, sono convinta di essere poco fotogenica e ogni volta che qualcuno deve farmi delle foto vado nel pallone e faccio impazzire tutti. (Sui selfie, invece, sono una spada, ma anche questo non c’entra con ciò che sto raccontando). Mi sono sentita un pesce fuor d’acqua, la gente era tanta, le ragazzine urlavano, le macchine suonavano il clacson, i fotografi correvano da una parte all’altra come se a ogni angolo della strada qualcuno stesse distribuendo della pizza gratis. Poi però mi sono accorta che fotografano gente in pigiama, ho fatto un respiro profondo e mi sono buttata nella mischia. E l’ho presa davvero bene, sì.

barb-6

Faccia da “Cioè, ma stanno davvero a fotografa’ uno che è venuto cor pigiama? Ma allora…VALE TUTTOOOO!”

tumblr_np7y7wafzu1tlsda4o1_500

Le persone con gli occhi a mandorla (scusate, non sono in grado di distinguere la vostra provenienza geografica) sono le mie preferite. Io lo so che loro mi hanno riconosciuta, IO LO SO.

barb-4

Quando hanno iniziato a chiedermi se PER PIACERE potevano fotografarmi, in me è salito subito il Cindy Crawford. Ho iniziato a copiare le persone intorno a me. Mano sul fianco, accenno di sorriso (più avanti ho sfoderato anche delle magiche duck face, ormai ero una di loro).

barb-8

barb-13

(Pose molto naturali di una persona che ama essere fotografata, certo).

Ho provato l’emozione di calcare la passerella preferita delle fashion blogger / influencer /modelle: I BINARI DEL TRAM. Fermati, traffico tranviario di Milano, Barb is in town.

barb-iphone-2

No, non stava fotografando la figa dietro di me, STAVA FOTOGRAFANDO ME, SOLO ME, LUI VOLEVA BARB.

barb-iphone-5

“So contenta pe fa ‘sta sfilata ma me sto a vergogna’ come se fossi andata nuda all’Esselunga de domenica mattina”

barb-19

barb-22

“Ok, forse non sono ancora Cindy Crawford”.

barb-23

I WOKE UP LIKE DIS

barb-27

FLAWLESS

barb-28

barb-25


barb-iphone-3

Mi hanno addirittura chiesto di potermi fare un ritratto. Io pensavo che fosse semplice, e invece sono stati cinque minuti buoni di “sorridi, ora no, ora guarda a di là, ora sexy, ora guardati le mani, ora gira la testa di 360 gradi come la bambina dell’Esorcista”.

barb-30

#findBarb

barb-iphone-1

Insomma, cosa abbiamo capito? Una cosa che sapevamo già. Non ci vuole molto a finire su Vogue Japan (cioè io non ci sono finita e questa, ai miei amici con gli occhi a mandorla, non gliela perdonerò mai), più sei stravagante e più i flash ti accecheranno gli occhi ma, soprattutto, io la fashionista non potrei mai mai mai farla, perché nel mondo della moda sono sempre tutti troppo impegnati e io, invece, devo avere il mio tempo per guardare tutte le serie tv del mondo. Scusa Barb, non ti abbiamo vendicata come volevamo, però hai avuto il tuo momento di celebrità, ti ho portata in mezzo alle fighe, ci hanno fotografate e adorate. La rivincita delle sfigate è stata comunque portata a termine. E adesso scusate, vado a rimettermi i miei vestiti normali mentre aspetto la seconda stagione di Stranger Things con la stessa spasmodica gioia che ha Carrie di Sex and the City quando si mette ai piedi un nuovo paio di Manolo Blahnik.

P.S: vi consiglio quest’esperienza se avete l’autostima bassa. Essere nello stesso posto di super modella con un metro e ottanta di gambe, in minogonna, con i capelli fluenti e le farfalle che le escono dalle ascelle quando alza le braccia ed essere comunque fotografata indossando un paio di jeans che starebbero male pure a Kate Moss e con dei mocassini pagati otto sterline da Primark (che comunque una tipa ha fotografato da vicino, peccato che non mi abbia chiesto chi fosse lo stilista che è riuscito a creare un simile capolavoro di arte contemporanea) ti fa sentire come se Justin Bieber ti avesse palpato il culo in un locale di Los Angeles. Ciao.

 

Advertisements

One thought on “Sono andata alla Milan Fashion Week vestita da Barb di Stranger Things

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s