Natale a casa duedita.

Odio il Natale da prima che andasse di moda odiare il Natale, forse da prima che uscisse il Grinch.

Ma nonostante tutto, questo è il momento dell’anno in cui vorrei avere un fidanzato col quale passare le feste, andare a scroccare la cena a casa sua e farmi fare dei regali orribili da sua madre, sentire suo padre parlare di politica e non essere d’accordo, sentire suo zio parlare di calcio e non essere d’accordo, vivere una festa della quale non mi interessa un accidente con una famiglia normale e non una famiglia allargata, stare tutti insieme in una sola casa, passare tutti i giorni di festa con le stesse persone senza doversi dividere tra due o addirittura tre famiglie, aiutare mia suocera a friggere un miliardo e mezzo di carciofi fritti, avere qualcuno che si preoccupi del fatto che Denise non mangia la carne e il pesce.

Continue reading

Il maglione con la renna e il Tromborama.

Anche stavolta devo per forza citare Bridget Jones, non riesco proprio a farne a meno.
Forse voi pensate di poter autoproclamarvi sua erede ma no, c’è qualcuno che quell’etichetta se la merita molto più di tutte voi, e quel qualcuno sono ovviamente io.

Continue reading

abbiamoleprove:

“Tra i tanti lavori che ho fatto nella vita mentre attendo che arrivi il mio momento, l’ultimo è stato fare i gelati. 

Mi è capitato più volte che, dal nulla, mi scendesse qualche lacrima. Così, senza poterle fermare, ma sono sempre stata più furba di tutto e l’ho nascosto benissimo. Ho persino investito dei soldi in un mascara waterproof per evitare di andare in giro con gli occhi di Taylor Momsen.

Quel giorno, porca miseria, il mascara waterproof non me lo sono messo mica, però.” 

http://www.abbiamoleprove.com/2013/12/18/ho-fatto-un-cono-gelato-a-un-fantasma/